Risultati raggiunti e prospettive future

Orti ETICI: risultati raggiunti

Il progetto ha risposto adeguatamente alle richieste di formazione ed inclusione sociale per gli utenti inseriti dai servizi, proponendosi come contesto educativo e di supporto. La presenza del Tutor ed il costante rapporto di confronto con i servizi sociali, hanno permesso di creare un percorso integrato nel quale l’esperienza formativa/lavorativa ha contribuito fattivamente ai percorsi individuali progettati dai servizi.

Un risultato molto importante è il raggiungimento di buone competenze lavorative per un percentuale significativa di utenti, confermata anche dal concretizzarsi di assunzioni.

Un altro risultato significativo è la creazione di uno stretto rapporto di collaborazione tra Servizi ed operatori del progetto, che ha permesso di condividere non solo le finalità generali ma anche i singoli percorsi degli utenti, generando così un sistema integrato di intervento che, rispettando le specifiche competenze di ognuno, riesce a valorizzare ogni apporto utile alla crescita degli utenti.

Molto spazio è stato dato alla realizzazione di collaborazioni con altre progettualità territoriali operanti nell’ambito dell’AS ( progetto Homeless al CEP di Pisa, il progetto Agro.Bio.Labor ….).

E’ inoltre in corso di definizione  la collaborazione con la Coop sociale Il Simbolo di Pisa per la consegna dei prodotti di Orti Etici ai Gas dell’area cittadine di Pisa con i furgoncini elettrici e con la Coop sociale Alzaia per l’utilizzo del loro laboratorio di trasformazione per la produzione di trasformati  a marchio Orti ETici.

Orti ETICI: prospettive future

Sono in “cantiere ” (non solo metaforicamente) tanti cambiamenti nell’organizzazione della filiera produttiva di Orti Etici.Recentemente sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione dei locali  che il Ciraa ha messo a disposizione del progetto, realizzando un locale lavaggio/confezionamento del fresco, un punto vendita aziendale, locali per la conservazione (due celle frigo) etc… Questa nuova strutturazione ci consentirà di svolgere tutta la filiera produttiva a San Piero a Grado, con grande risparmio sia economico che di tempo, migliorando l’organizzazione e liberando risorse per poter offrire maggiori opportunità lavorative alle persone inserite nel progetto.

Per rendere questo percorso di integrazione maggiormente legato al territorio si cercherà di ampliare i canali commerciali, creando un sistema di vendita diretta, presso la sede di San Piero a Grado, di una parte del prodotto, in modo da facilitare l’incontro tra gli utenti ed i consumatori.

Verrà inoltre intrapreso il percorso, in collaborazione con il CIRAA e il centro per l’impiego della provincia, per l’accreditamento formativo, al fine di dare agli utenti una formazione professionale riconosciuta, che possa più facilmente essere spesa sul territorio.

Un particolare impegno verrà impiegato nel costruire la rete con le aziende agricole al fine di creare opportunità lavorative, che siano anche un ulteriore opportunità di crescita professionale. Al momento sono in atto accordi con alcune aziende per la definizione di un percorso di lavoro stagionale per alcune persone formate in Orti Etici.